Canone Tv in bolletta: approvato il modello per la dispensa "internazionale"

Il modello è disponibile sui siti dell'Agenzia delle Entrate e della RAI.

Eppure sembra che, per l'invio dell'auto-dichiarazione, Governo e Agenzia delle Entrate abbiano dimenticato di includere la Posta Elettronica Certificata e anche SPID: tra le modalità viene indicata la trasmissione telematica per chi è in possesso del PIN (ma con SPID non si può fare) e la raccomandata tradizionale (non la PEC). Con il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate è stato concesso una proroga a coloro che devono presentare la dichiarazone per evitare l'addebito del canone da parte delle imprese elettriche, a partire dal mese di luglio 2016.

Rai: chi deve pagare il Canone? La più importante consiste nel fatto che l'esistenza di un'utenza elettrica nel luogo di residenza fa presumere la detenzione di un apparecchio TV e di conseguenza scattare l'obbligo di pagamento del canone RAI.

Personale degli uffici consolari, diplomatici stranieri e delle organizzazioni internazionali, militari stranieri in forza alla Nato non dovranno pagare il canone Rai e potranno presentare la domanda di esonero entro il 23 maggio. Altri importanti chiarimenti sono stati forniti in relazione alla definizione di apparecchio televisivo. Razzi evidenzia anche che spesso all'estero pagano già un analogo canone, senza dimenticare Imu, Tari e Tasi come seconda casa che versano sulle proprietà in Italia. La scadenza è univoca sia se la presentazione avviene in forma cartacea che online. Questa soglia potrebbe essere aumentata a 8.000,00 euro da provvedimenti futuri, per il momento ancora non attuati. Non verrà infatti addebitato il pagamento del Canone agli ospedali militari, ai militari di cittadinanza straniera appartenenti alla Nato e in servizio in Italia, alle Case soldato e alle Sale convegno militari, agli agenti diplomatici e consolari stranieri in servizio in Italia con la condizione che i pari grado italiani in servizio nel loro Paese usufruiscano dello stesso trattamento.


Popolare

COLLEGARE